.
Annunci online

Autobiografia tragicomica
vacca boia maiala
post pubblicato in Politics, il 15 ottobre 2009
Ma cazzo.
Ora. Per chi non mi conosce. Pensate un po' a come parla Bersani e leggetela così (non che mi stia particolarmente simpatico, ma l'accento più o meno è quello).
Dicevo.

Ma cazzo.
Ma io vorrei sapere una cosa. Arrivo a casa e apro il computer. E sento di due nuove aggressioni. Una a Roma e una a Napoli, contro persone che mica fan niente di male se non vivere la propria vita. Allora te sei lì, stai passeggiando, ti stai facendo i cazzi tuoi. Sbuca fuori un coglione che ti punta il coltello ai maroni e ti offende. Ma mica perché te lo meriti, ti offende perché sei come sei.
Che poi io vorrei sapere, a 'sti deficienti qua, cosa gliene frega a loro di quel che faccio io a casa mia.
Allora uno è lì che passeggia e gli puntano il coltello e mica lo derubano. Gli dicono che è un busone. Ma saran ben cazzi miei se son busone, no?
Ecco allora. Ma zio bél, poi uno si demoralizza perché non si può più farsi i cazzi propri, no? E poi ci pensa su un minuto e gli viene in mente che c'era una discussione su una legge per punire chi si metteva a puntare coltelli ai maroni della gente solo perché li usava in maniera diversa. E invece? E invece una mazza. Perché salta fuori l'invornita di turno che si mette a dire cazzate e poi vota contro. Oh ma cazzo, io sarò pur busone, ma mica vado dalla Binetti a farla diventare busona anche lei. E allora porco mondo boia, che cazzo ci sta a fare quell'altra lì? Ma zio scandiano, ma se una rema contro... REMA CONTRO! Oh, ma lo vuoi capire Franceschini che quella lì rompe i maroni e basta? Che lo sapevi, te l'aveva detto anche lei che portava il cilicio vacca boia, allora i miei maroni saran ben liberi di andare in giro senza che salti fuori qualche cretino che me li vuol tagliare, che tanto la Binetti non dice niente anzi magari è contenta. Fuori dalle balle! Che non è mica solo una fola da fascisti, questa qua, è una roba da intolleranti. E se una disgraziata come quella lì poi gli dà degli appigli, poi quelli li usano, stan mica lì a dire che non li usano perché le ha dette una del PD. 
Oh là. Mi son sfogato.

(e ringraziate il cielo che non mi piace scrivere come veramente si parla da queste parti, che altrimenti non erano solo quattro righe sgrammaticate e un po' sconnesse, ma erano quaranta righe. Di cui quattro sgrammaticate e un po' sconnesse e trentasei di madonne)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. binetti

permalink | inviato da ScarletMilk il 15/10/2009 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
I've always been afraid to die, but I think I'm more afraid to live
post pubblicato in Personals, il 28 dicembre 2007

Sento gli oroscopi vari per il 2008. Pare che per la vergine sia un anno eccezionale. Anche il 2007 doveva esserlo. Vabbè. Intanto, già che ci siamo, facciamo il tradizionale post di fine anno (perché poi non avrò più voglia di scriverlo, anche se quest’anno è davvero breve).
Amore: stendiamo un velo pietoso.
Amici: sempre quelli ma ci si vede poco.
Famiglia: schifo.
Fortuna: schifo.
Lavoro: schifo fino a ottobre, poi una leggera ripresa. Speriamo vada avanti.
Salute: schifo.
Soldi: il mio conto in banca è più rosso di un film splatter anni '80.

Colgo l’occasione per augurare i miei più cari auguri alla mia grande amica senatrice Binetti del Partito Democratico. Che il 2008 ti possa portare la pace eterna, che tu ti possa ricongiungere finalmente con Colui che ispira il tuo lavoro in Parlamento. No dai, non si fa. Non si augura la morte a nessuno. È terribilmente di cattivo gusto (che frase gay) e non sono ancora così cinico e cattivo (ma probabilmente presto lo diventerò). Cara senatrice Binetti, mi limito ad augurarti un 2008 pieno di cambiamenti (che ne so, un nipote frocio non sarebbe male) e te lo auguro per me e per tutti i froci di questo paese. Un 2008 laico.

In conclusione: mancano solo tre giorni. E se nel 2008 le cose non cambiano rimando al titolo del post. I’ve always been afraid to die, but I think I’m more afraid to live.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 2007 schifo 2008 binetti

permalink | inviato da ScarletMilk il 28/12/2007 alle 19:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre       
tag cloud
links
calendario
cerca